Caschi da lavoro: perché utilizzarli

A seconda del tipo di attività, ad esempio per mansioni ad alta quota o altre a terra, si possono trovare diverse tipologie di caschi da lavoro. 

Ultraleggeri, sicuri e confortevoli, i caschi da lavoro dovranno essere adeguati a seconda della situazione o del lavoro svolto. La sicurezza negli ambienti di lavoro è infatti fondamentale così come nell0 sport. In base agli utilizzi i caschi dovranno essere ad esempio idrorepellenti, ergonomici, sagomati e così via. Quando si fabbrica un casco da lavoro nulla viene lasciato al caso.

Tra i dispositivi di protezione individuale nei luoghi di lavoro i caschi da lavoro sono indispensabili per proteggere la testa da eventuali colpi, anche gravi, dal momento che è una delle parti del corpo più delicate e vitali.

Ci sono però una miriade di possibilità di scelta e allora ci si chiede quali siano i caschi da lavoro più indicati. A regolarli esiste anche una normativa.

L’elmetto antinfortunistico da lavoro infatti è un dispositivo di protezione individuale indispensabile che deve essere scelto dal datore di lavoro. Lo stesso valuterà eventuali rischi in base alle figure professionali che lavorano nell’azienda.

Esiste anche l’allegato VIII del Decreto legislativo 81/2008 che elenca le caratteristiche di un casco protettivo da lavoro che protegge da varie tipologie di rischi.

Il casco oltre ad essere idoneo alla mansione specifica dovrà anche essere sottoposto regolarmente a manutenzione. Se le qualità protettive dei caschi da lavoro sono compromesse è necessario sostituirli. Ecco perché ogni giorno bisogna verificare l’integrità e procedere ad un’accurata pulizia degli stessi. Non solo, le qualità protettive non devono compromettere comfort e salute del lavoratore. Da valutare anche aspetti come ergonomia, peso, taglia giusta e ventilazione interna, così da individuare il casco da lavoro più efficiente.

Se stai cercando caschi da lavoro l’azienda Sekure srl offre una vasta gamma di tali prodotti. Per informazioni visita il sito.